biografia



Riccardo Lurati nasce l'8 gennaio 1969 a Bellinzona (Ticino).

Originario del canton Grigioni ma figlio di madre francese (Normandia) vive e frequenta le scuole dell'obbligo a Roveredo (Grigioni). Dopo una scuola commerciale a Bellinzona lavora per un periodo di 5 anni presso un istituto bancario di Lugano.

Nel 1992 lascia volontariamente la banca per frequentare il C.I.S.A. Conservatorio Scienze Audiovisive di Lugano; durante il periodo di studi Lurati realizza diversi filmati sperimentali in 16mm.

Nel 1992 partecipa a "FAI LA TV" su RAI TRE con un cortometraggio in superotto intitolato "Storia di cavalli e di cavalle": la trasmissione era condotta da Paolo Guzzanti. Nel 1993 scrive una sceneggiatura per un cortometraggio a sfondo erotico e vince il 1. Premio a EROTICA 93 a Bologna. Tra il 1995 e il 1996 realizza una mostra fotografica a Grono (GR) con una presentazione di Mario Bernardo (Direttore della fotografia di "Uccellacci e Uccellini" di Pasolini) e nello stesso anno partecipa con il cortometraggio in 16mm "Un'altra bugia" (20min.) al Festival Internacional Figueira da Foz (Portogallo.

Lurati termina gli studi nel 1995 diplomandosi in Regia e Direzione della Fotografia. Nel 1997 realizza il cortometraggio in 35mm (blow-up) "stellediamanti" (10 min.). Questo film partecipa a diversi festivals tra i quali:

Nel 1999 realizza il cortometraggio in 35 mm(blow-up) "L'assoluzione" (4 min.). Questo cortometraggio viene presentato al Schweizer Filmfestival di Spiez nella sezione "Palette d'auteurs" e vince il 1. Premio.

Nel 2000 realizza "Coi celeste" (20 min.), film in video Betacam.

Nel 2001 Lurati realizza un video-documentario in mini-dv nell'ambito della mostra "D'ARTE" di Dina Moretti presso "L'Officina" di Flavia Zanetti a Magliaso (Ticino).

Verso a fine del 2002 Lurati realizza "I due Mondi" (7min.), film in 35mm (blow-up). Si tratta di un film completamente muto, senza alcun suono. Il film partecipa al Festival "Arrivano i corti" a Montelanico (Roma), al Festival dei giovani registi di Granada (Spagna) e al Schweizer Filmfestival di Spiez. "I due mondi" ha avuto un'ottima recensione dal critico cinematografico ticinese Guglielmo Volonterio, che ha collaborato per diversi anni con il Festival Internazionale del Film di Locarno.Inoltre "I due mondi" ha avuto un'ottima recensione sulla rivista "All Casting Magazine", pubblicazione specializzata di cinema.

Nel mese di febbraio del 2003 Lurati partecipa alla trasmissione "dentro il cinema" presso l'emittente televisiva TeleTicino, realizzata a cura di Sara Bellini e Alberto Meroni.

Negli ultimi mesi del 2003 Lurati realizza "Aeternae" (5 min.), film in 35 mm (blow-up). Il film ha partecipato ad un festival in Germania, in Uruguay, in Spagna ed in Francia.

Nel mese di dicembre 2003 Lurati partecipa ad una serata al LIVING ROOM e al cinema Cittadella 2000 di Lugano, proponendo alcuni suoi cortometraggi e nello stesso periodo viene intervistato dalla "Rivista di Lugano"; verso fine gennaio 2004 vengono proiettati altri suoi lavori all'Osteria del teatro d Banco (Ticino).

Nel mese di marzo 2004 Lurati presenta il suo film "Aeternae" presso l'emittente televisiva Teleticino, nell'ambito della trasmissione d'approfondimento "Zoom" in cui il tema dominante era lo stress.

Nel mese di aprile 2004 Lurati si reca in Francia, nella regione della Normandia, dove ripercorre tutte le sue origini francesi e dalle quali prende nuovi spunti per dei soggetti.

Nel mese di maggio 2004 Riccardo Lurati partecipa al concorso "Wettbewerb für professionelles Kulturschaffen 2004), lanciato ogni anno dal Dipartimento Cultura del Canton Grigioni e viene selezionato tra 62 partecipanti, assegnandogli un finanziamento di 20'000.-- per un nuovo cortometraggio.

Verso la fine del 2004 realizza "Il volo segreto degli angeli". Il film partecipa al Festival Internazionale del cortometraggio di San Roque (Spagna) all'inizio del 2005.

Nella primavera del 2005 alcuni cortometraggi di Riccardo Lurati vengono presentati al cinema LUX di Massagno, anticipando il lungometraggio in prima serata. Le proiezioni sono proseguite per quasi 2 mesi.

Riccardo Lurati gestisce autonomamente i suoi lavori.

Nel mese di giugno 2005 viene pubblicata una lunga intervista a Riccardo Lurati sul noto settimanale "Cooperazione". Nel mese di aprile 2006 Heiko H. Caimi, critico cinematografico, pubblica una lusinghiera recensione del cortometraggio "I due mondi" sulla rivista italiana specializzata di spettacolo "All Casting Magazine".

All'inizio di maggio 2006 la stessa recensione viene pubblicata sul portale Internet "SUPEREVA". A metà maggio viene segnalata una recensione per la mostra fotografica intitolata "PERSONA"che si inaugura l'8 giugno presso la Federico De Vittori SA all'interno del sito: www.magnoliaitalia.net

(versione pdf "MAGNOLIAITALIA"). La Stessa mostra viene segnalata all'interno del sito ticin@nline Nel numero di giugno 2006 la rivista fotografare pubblica alcune fotografie di Riccardo Lurati.

Il 10 novembre 2006 Lurati riceve un premio di incoraggiamento dal Governo del canton Grigioni di Frs 7'000.-- come riconoscimento per il suo lavoro di cineasta e come contributo per i suoi lavori futuri.

Tra il mese di novembre e dicembre del 2006 Lurati gira il cortometraggio in 35mm “Dietro la porta”, cortometraggio di 5 minuti con Elisabetta Giacomazzi (come unica interprete) che tratta il tema della solitudine e dell’isolamento. Il cortometraggio viene ultimato all’inizio del 2007 e proposto al circuito dei festival nazionali ed internazionali.

Nel mese di maggio 2007 il cortometraggio “Dietro la porta” viene selezionato dal comitato del Festival “Filmvideo Montecatini 2007” per un concorso in internet sul portale "video.tiscali.it" Questo concorso comprende un centinaio di film scelti su un un totale di 1000 lavori ricevuti.Ogni persona può votare il cortometraggio preferito candidandolo così per la vittoria finale.

Nel mese di dicembre del 2008 Lurati partecipa con un’installazione video alla mostra “Le tre scimmie sapienti” presso l’OFFICINA di Flavia Zanetti a Magliaso. Il tema di questa mostra collettiva è il maltrattamento e l’abuso sui minori.

Tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009 Lurati realizza il corto “L’amore amaro” che tratta del difficile rapporto tra 2 sorelle, una delle quali con un handicap fisico.

Nel 2010 Lurati realizza il documentario-verità “Frammenti”, storia vera di una ragazza in sedia a rotelle. Il documentario è stato selezionato per il Festival Internazionale al femminile che si terrà a Lugano e Ascona dal 1. Al 4 aprile 2011.

Il 1. Luglio 2011 è stata dedicata una serata a Riccardo Lurati durante la prima edizione di “cineMO”-Festival cinematografico al castello di Mesocco(Grigioni). In questa occasione Lurati presenterà una carrellata dei suoi cortometraggi.

Durante il mese di settembre 2011 la Promozione della Cultura del canton Grigioni ha pubblicato un libro contenente 30 portraits di 30 artisti grigionesi tra i quali Riccardo Lurati; il volume si intitola”Buendner Kulturschaffende”.

Verso la fine del 2011 Lurati riceve un contributo per il progetto “paure d’autunno” e un contributo di CHF 10'000.—per la realizzazione del cortometraggio “E così sia”.

Dal 21 aprile al 13 maggio 2012 Lurati partecipa con il corto”Il volo segreto degli angeli” alla mostra collettiva intitolata”Donne, tra illustrazione e creatività” presso la Ca’ Rossa di Grono.(Grigioni)

Dal mese di gennaio 2013 fino a dicembre 2013 Lurati riprende le sue ricerche sulla sua nonna materna(iniziate nel 2003) e realizza un secondo film:”Henriette-ultimo atto” un documentario che vuole ripercorrere attraverso delle testimonianze un triste capitolo della sua famiglia.

Il film viene presentato in anteprima il 27 febbraio 2014 al cinema Iride di Lugano. Il 7 maggio 2014 viene replicata la serata al cinema Iride.

Nel mese di aprile 2014 il documentario “Henriette-ultimo atto partecipa al Festival Internazionale del cinema patologico a Roma. Nel mese di aprile Lurati partecipa ad una mostra collettiva intitolata “Conflitti” a Grono.(Grigioni) con il cortometraggio “I due mondi”.

Il 20 maggio 2014 Lurati viene selezionato e premiato dal Canton grigioni con un Contributo di Frs 20'000.-- per il Concorso per la creazione artistica professionale 2014 per il film “Henriette-ultimo atto”. Lurati è stato selezionato con altri 9 artisti in diversi campi artistici su 40 candidature.

Il contributo servirà per il finanziamento del prossimo progetto al quale Lurati sta lavorando dal mese di gennaio 2014 nel quale vuole raccogliere ricette culinarie tipiche della valle esaltandole come opere d'arte.

Il documentario”Henriette-ultimo atto” partecipa alla collettiva d’arte VILLAGGIO, ARTE, NATURA a San Bernardino (Canton Grigioni) dal 20 luglio al 31 agosto 2014. Lurati si aggiudica il premio del pubblico per il suo film con il Premio Parc Adula del valore di Frs 200.—

L’1 e 2 settembre 2014 Lurati partecipa con il suo documentario “Henriette-ultimo atto” alla sesta edizione de “I corti sul lettino - Cinema e Psicoanalisi” concorso per cortometraggi e documentari e il suo film viene premiato come miglior documentario. Il festival si è tenuto a Napoli.

Durante le prime 3 settimane di novembre del 2014 Lurati gira “Paure d’autunno” a Cauco, nella Valle Calanca.(Grigioni) Il film narra la storia di un gruppo di donne di un piccolo paese agli inizi degli anni ’60 e della loro passione per la cucina; il film parla anche delle paure interiori che ognuno di noi ha…

Il film Henriette - ultimo viene selezionato per partecipare in concorso al FilmFestival "Lo Spiraglio" che si terrà a Roma, presso il museo MaXXI  nei giorni 9 – 10 -11 Aprile 2015.

Il  film viene proiettato nell’ambito del Premio J.G. Badaracco - Fondazione M.E. Mitre - Concorso lungometraggi.

La sera del 20 maggio 2015 il nuovo film “Paure d’autunno” viene presentato al cinema Iride di lugano. Nella stessa serata viene riproposto “Henriette - ultimo atto”.

Il film "PAURE D'AUTUNNO" viene selezionato per la finale della terza edizione dell’Ariano International Film Festival.

La 3a edizione dell’Ariano International Film Festival si tiene nella città di Ariano Irpino (AV) in Italia dal 30 luglio al 2 agosto 2015.    

Il 28 agosto 2015 “Henriette-ultimo atto” e “Paure d’autunno” vengono proiettati al castello di Mesocco (Grigioni italiano) nell’ambito di “CineMO” - Festival Cinematografico giunto alla terza edizione.

Sabato 3 ottobre 2015 il film “Paure d’autunno” viene presentato presso il ristorante Valbella a Rossa(Valle Calanca). Il film sarà preceduto da una cena con due pietanze cucinate nel film.(Macaròn da la palètta e e Pan e pom)

Il 2 novembre 2015 Lurati partecipa alla trasmissione “Cuochi d’artificio” sulla TSI 1. Durante la trasmissione Riccardo ha la possibilità di parlare di alcune ricette contenute nel suo ultimo film “Paure d’autunno”.

Lurati partecipa alla mostra collettiva”L’uomo e la terra - punti di vista artistici” con il film “Paure d’autunno” dal 15 aprile al 1. maggio 2016 presso la Torre Fiorenzana di Grono(Grigioni). La mostra è stata organizzata dalla Pro Grigioni Italiano.

Il 18 aprile 2016 Lurati si aggiudica il premio di “Fai girare la cultura 2016”. Un concorso pensato per chi si adopera con impegno a favore della comunità. Il bando mette in palio un intero anno di promozione attraverso vari mezzi di comunicazione. Una piattaforma multi canale pensata appositamente per questo settore. La piattaforma, nata in Ticino, vuole essere anche un punto d’incontro, dove conoscersi, scambiare idee, andare oltre gli stereotipi, per questo #faigirarelacultura si muove a cavallo del confine, raccogliendo progetti sia all’interno della Svizzera sia in Italia. La collaborazione con altre realtà attente e sensibili alle esigenze del mondo culturale permette inoltre di offrire anche dei premi speciali che possono essere in denaro, servizi, prodotti. IL concorso è stato ideato da Roberta Nicolò. Lurati è tra i sette finalisti vincitori nella sezione “Progetti svizzeri”.

Durante il 2016 Lurati organizza degli eventi con il suo nuovo film “Lady Nu”: il 18 giugno a Lostallo(Grigioni)  presso il Grotto Centena in collaborazione con l’associazione Franca, il 16 luglio a Braggio presso l’agriturismo Raisc, il 7 agosto al ristorante “la Sorgente” a Vico Morcote.

Sabato 3 settembre 2016 Lurati presenta il film “Lady Nu” alla Torre Fiorenzana di Grono durante tutta la giornata; in contemporanea nella stessa torre vengono le esposte le opere degli artiti pittori che hanno partecipato al film.

Questi eventi racchiudono una mostra allestita appositamente per le varie serate dagli artisti pittori che hanno collaborato alle riprese del film, una cena e la proiezione del film.

Mercoledì 16 novembre 2016 “Lady Nu” viene presentato al cinema Iride di Lugano. Il ricavato della serata sarà devoluto all’associazione “Amici di ASPI”.

Nel mese di novembre Lurati partecipa al concorso “Mag- il portfolio dei creativi ticinesi” e viene premiato con altri 10 artisti mediante la pubblicazione del proprio talento artistico su 3 pagine del magazine del 2017. Il premio offre anche agli 11 artisti una presentazione completa sul portale “Creattivati” e di una fotogallery di 7 immagini su Timmagazine.ch per una settimana.

Nel mese di dicembre del 2016 Lurati inizia le riprese del nuovo film”Dietro le nuvole” che si concluderanno a fine gennaio 2017. I mesi successivi saranno dedicati al montaggio del film.

Domenica 2 aprile 2017 alle 20.30 presso il cinema-teatro a Lamone-Cadempino viene ripresentato il film “Henriette-ultimo atto” con Nunzia Zenker. Il film viene presentato nell’ambito del festival ticinese del film  non commerciale Swiss movie.

Il 2 settembre 2017 “Dietro le nuvole” viene proiettato al castello di Mesocco (Grigioni italiano) nell’ambito di “CineMO” - Festival Cinematografico giunto alla quarta edizione.

Nel mese di ottobre del 2017 Lurati gira il cortometraggio “Il futuro mancato” tratto da un racconto di Anastasia Zenker(11 anni). Il progetto è stato realizzato in quattro giorni con gli allievi del secondo e del terzo anno scolastico della scuola SEC/SAP del Moesano.(Roveredo e Mesocco)

Domenica 8 aprile 2018 il cortometraggio “Il futuro mancato” partecipa al Festival ticinese del film non commerciale SWISS.MOVIE a Lamone-Cadempino.(Ticino)

Il 2 maggio 2018  Lurati si viene selezionato per la seconda volta dalla piattaforma di  “Fai girare la cultura”. Un concorso pensato per chi si adopera con impegno a favore della comunità. Il bando mette in palio un intero anno di promozione attraverso vari mezzi di comunicazione. Lurati viene scelto per i suoi due lavori “Dietro le nuvole” e “Il futuro mancato”.

Il 2 agosto, nell’ambito dei festeggiamenti per i 100 anni della Pro Grigioni italiano a Poschiavo, Lurati presenta “Il futuro mancato”, “Stellediamanti” e “I due mondi”.

Il 25 agosto, nell’ambito dei festeggiamenti per i 100 anni della Pro Grigioni italiano in Bregaglia, Lurati presenta “Il futuro mancato”, “Stellediamanti” e “Il volo segreto degli angeli” presso la Ciäsa granda a Stampa, con la partecipazione del critico Nicola Falcinella.

Venerdì 14 settembre 2018 al cinema-teatro a Lamone(Ticino) alle ore 20:30 Lurati presenta il cortometraggio “Il futuro mancato”, in collaborazione con i Video autori Lamone.

Per alcuni film ha ricevuto il sostegno del canton Grigioni, del Canton Ticino, della Pro Grigioni italiano e della F.D.V. S.A.; in altri casi Lurati ha beneficiato di finanziamenti privati.

Dal 1998 lavora nuovamente presso un istituto bancario di Lugano, dedicando tutto il suo tempo libero alla creazione dei suoi progetti, permettendogli di entrare in quel mondo magico che è il cinema.

Lurati ha voluto dare un nome alla sua "Casa di produzione" RANESUPREME.

© Riccardo Lurati 2018